alluvione marche

Il misfatto compiuto il 23 settembre durante la manifestazione di Fridays for Future

Lo scorso 23 settembre durante una manifestazione organizzata da Fridays For Future per lo sciopero globale del clima, cinque persone avrebbero lanciato sacchi di fango proveniente dalle zone colpite dall’alluvione del 15 settembre contro la sede della Regione Marche ad Ancona.

I cinque sono stati denunciati, sono considerati responsabili in concorso tra loro di imbrattamento e lancio di cose pericolose.

Durante il corteo un gruppo ristretto di persone ha deviato dall’itinerario e si è portato in direzione dell’ingresso principale di Palazzo Raffaello, sede dela Giunta, portando sacchetti neri pieni di fango con l’intento di svuotarli all’interno. Le forze di polizia presenti si sono contrapposte allo scopo di tutelare l’incolumità delle persone nei palazzi istituzionali, a quel punto i manifestanti hanno lanciato il fango contro l’edificio, imbrattato le scale e il muro d’ingresso e scrivendo frasi offensive nella melma.

Le indagini, corroborate da testimonianze e immagini dei sistemi di videosorveglianza, hanno permesso di accertare le singole responsabilità che ora sono al vaglio degli inquirenti.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA/LEONE