alternanza scuola lavoro

Nel fascicolo della Procura di Venezia risponderanno di omicidio colposo due responsabili della ditta, la dirigente scolastica e un professore

Nel fascicolo aperto dalla Procura di Venezia sulla morte dello studente di 18 anni durante uno stage dell’alternanza scuola-lavoro al momento sono iscritte quattro persone.

Si tratta dell’amministratore unico della Bc-Service, il 39enne Luca Brugnerotto, presso il quale Giuliano De Seta stava effettuando lo stage a Noventa di Piave, della dirigente scolastica dell’Itis Leonardo da Vinci di Portogruaro e firmataria del contratto di stage Anna Maria Zago, di un docente della scuola responsabile del servizio di alternanza scuola-lavoro e del responsabile della sicurezza della Bc-Service.

Ai quattro viene contestata l’accusa di omicidio colposo. È attesa per oggi l’autopsia sul corpo del giovane mentre i Carabinieri proseguono le indagini per risalire al tutor aziendale che avrebbe dovuto accompagnare De Seta nel percorso formativo in azienda.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/PAOLO SALMOIRAGO