polizia ospedale

L’uomo ha aggredito la polizia penitenziaria che lo teneva in custodia rompendo il setto nasale a un agente

Tentata evasione dall’ospedale per un detenuto, ricoverato e piantonato all’ospedale di Busto Arsizio nel varesotto.

Con la scusa di cercare una bottiglia d’acqua, l’uomo ha cercato di uscire dalla stanza per poi innescare una colluttazione con gli agenti, aggredendone uno a pugni e rompendogli il setto nasale. L’altro poliziotto è però riuscito a fermarlo.

Immediata la denuncia del sindacato Sappe della polizia penitenziaria: «quanto accaduto ieri deve far capire ancora di più come e quanto è particolarmente stressante il lavoro in carcere per le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria e dei Nuclei Traduzioni e Piantonamenti – spiega il segretario generale Donato Capece – che svolgono quotidianamente il servizio con professionalità, zelo, abnegazione e soprattutto umanità, pur in un contesto assai complicato per il ripetersi di eventi critici».

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/TONY VECE