L’annuncio della Fed, la guerra e la crisi del gas pesano sul valore della moneta europea. Crolla la fiducia

La moneta unica europea tocca un altro minimo degli ultimi 20 anni sul dollaro: oggi l’euro è sceso a 0,9809 dollari come nel dicembre del 2002, recuperando poi a 0,9864.

A influire sul dato sono il rialzo di 75 punti percentuali della Fed, l’impatto economico del conflitto in Ucraina e la crisi energetica.

Insieme all’euro crolla anche la fiducia dei consumatori europei che tocca il punto più basso mai stimato. Secondo le stime della Commissione europea l’indice della fiducia nell’Esecutivo è crollato di 3,8 punti nell’area euro e di 3,5 punti nella Ue, toccando rispettivamente quota -28,8 punti nell’area euro e -29,9 punti nella Ue.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: PIXABAY