draghi guterres

Il segretario dell’Onu ha ringraziato il premier per il suo contributo da “campione del multilateralismo”. Il primo ministro: “grazie per quello che hai fatto nei porti del Mar Nero e in Libia”

È già in partenza per Roma Mario Draghi che ieri ha chiuso la sua esperienza alla 77esima Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York incontrando in un bilaterale il segretario generale Antonio Guterres.

Secondo alcune fonti il premier, in carica ancora per una manciata di giorni, ha ricevuto il convinto plauso del segretario dell’Onu: «siamo estremamente grati per la tua leadership a livello internazionale, per la capacità che hai avuto insieme all’Italia di portare avanti e sbloccare dossier molto importanti – gli avrebbe detto Guterres. – Hai dato un contributo eccezionale. Sei un vero campione del multilateralismo».

Anche in questo caso, Draghi risponde senza scomporsi: «questo è un momento in cui l’unica risposta possibile è unire i nostri sforzi alle Nazioni Unite. Mi ha colpito come in questi giorni, durante l’Assemblea Generale, molti discorsi abbiamo citato la Carta delle Nazioni Unite. Firmarla è stata una delle cose migliori che l’umanità abbia mai fatto. Questa istituzione dovrebbe avere sempre un ruolo guida».

Il premier avrebbe poi ringraziato Guterres “per quello che tu personalmente e tutte le Nazioni Unite avete fatto per sbloccare il grano dai porti del Mar Nero e per quello che fate in Libia” e gli lancia un amo: «fammi sapere cosa possiamo fare per promuovere ulteriormente la causa delle Nazioni Unite in Europa. Siamo a tua disposizione».

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/EPA/PALAZZO CHIGI