portavoce pechino

Dopo il discorso di Putin, la Cina ha invitato le parti coinvolte al cessate il fuoco

Il discorso di Vladimir Putin alla Nazione, che ha segnato una nuova escalation militare con il richiamo di 300 mila riservisti, in risposta alla controffensiva dell’Ucraina, ha scatenato numerose reazioni a livello globale.

Non si è fatta attendere quella della Cina, che ha invitato le parti coinvolte al cessate il fuoco e a impegnarsi per una risoluzione pacifica con dialogo e consultazioni.

Il portavoce del ministero degli Esteri, Wang Wenbin, ha definito “coerente e chiara” la posizione cinese sulla crisi e ha esortato le parti a “trovare un modo per affrontare le preoccupazioni sulla sicurezza”.

di: Micaela FERRARO

FOTO: EPA/WU HAO