ANSA/EPA/SERGEY DOLZHENKO

È stato convocato il Consiglio Straordinario Ue dopo il discorso di Putin

Attesa per l’incontro bilaterale tra Joe Biden e Liz Truss a margine dell’Assemblea generale dell’Onu a New York.

«Siamo entrambi impegnati nel proteggere i vantaggi dell’Accordo del Venerdì Santo in Irlanda del Nord» ha dichiarato il presidente degli Stati Uniti poco prima dell’inizio del bilaterale.

La premier britannica ha replicato: «Discuteremo dell’Accordo e di come garantire che sia mantenuto in futuro».

L’Accordo del venerdì Santo, noto anche come accordo di Belfast (dove è stato siglato) è stato uno dei passi più importanti nel processo di pace dell’Irlanda del Nord. È stato firmato nel 1998 dai rappresentanti della Gran Bretagna, della Repubblica d’Irlanda e della maggior parte dei partiti politici dell’Irlanda del Nord.

Il discorso di Zelensky

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky è intervenuto all’assemblea con un discorso registrato con il quale ha presentato il piano di Kiev per al pace.

«L’Ucraina continuerà a difendersi. Le sanzioni a Mosca portano la pace a Kiev – ha dichiarato Zelensky – Non possiamo fare finta di niente e non vedere chi giustifica l’aggressione e proporre un pacchetto completo di sanzioni. Dobbiamo bloccare i visti per i turisti russi, dobbiamo istituire un tribunale per i crimini in Ucraina. Uno solo al mondo vuole la guerra».

Il presidente ucraino parla delle fosse comuni trovate a Izyum, descrivendo i dettagli agghiaccianti delle torture e degli omicidi. «Un uomo è stato castrato prima della morte. Le fosse comuni riguardano la sepoltura di un’intera civiltà. Le forze russe stanno compiendo omicidi di massa. Ogni Stato deve avere la possibilità di proteggere i propri cittadini e liberare i propri territori. Vogliamo issare la bandiera ucraina su tutte le nostre Regioni, ci vorrà tempo e ci vorranno delle armi. La Russia vuole passare l’inverno ad attuare nuovi tentativi di offensiva. Tutti vogliono la pace, solo Putin vuole la guerra».

Zelensky ha poi ringraziato il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres per il sostegno all’Ucraina.

«Abbiamo deciso di fornire aiuto umanitario a Etiopia e Somalia, manderemo il nostro grano, anche se è difficile» ha dichiarato il leader ucraino.

In merito alla crisi energetica, anche Zelensky sostiene il price cap al prezzo del gas.

«C’è una minaccia globale, dobbiamo quindi ripristinare l’autonomia territoriale, è il punto fondamentale del piano della pace» ha concluso.

Ue stanzia 715 milioni di euro per il Fondo Malattie Infettive

L’Unione europea stanzierà altri 715 milioni di euro per i prossimi tre anni a favore del Global Fund, il Fondo globale per la lotta alle malattie infettive come l’AIDS, tubercolosi e malaria.

Lo ha annunciato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, alla conferenza dei donatori a margine dellAssemblea generale dell’Onu a New York.

Von der Leyen ha spiegato che si tratta di “un aumento del 30% rispetto al nostro ultimo contributo regolare. E si aggiunge ai 150 milioni che abbiamo versato durante la pandemia. Porterà l’impegno complessivo di Team Europe, ovvero l’Ue e i suoi Stati membri, a oltre quattro miliardi di euro”. 

Convocato Consiglio Straordinario Ue dopo il discorso di Putin

È stata convocata per questa sera una riunione straordinaria del Consiglio Esteri Ue alla luce del discorso del presidente russo Vladimir Putin.

La riunione si terrà a New York, dove molti dei ministri coinvolti stanno partecipando all’Assemblea delle Nazioni Unite.

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/EPA/SERGEY DOLZHENKO