ANSA/MASSIMO PERCOSSI

Strappo tra il Vaticano e la chiesta cattolica fiamminga sulle coppie omosessuali per “una Chiesa ospitale”

I vescovi delle Fiandre benediranno le coppie Lgbt, andando contro le indicazioni e il divieto assolutato del Vaticano.

Lo riferisce il quotidiano nazionale olandese Nederlands Dagblad facendo riferimento al testo liturgico pubblicato dal Jozef De Kesel, arcivescovo di Bruxelles, e dai vescovi fiamminghi prima della presentazione alla Santa Sede. La liturgia, elaborata da alcuni teologi, prevede, oltre alla preghiera e alla lettura della Bibbia, un momento di “impegno di entrambi i coinvolti” in cui essi “esprimono insieme davanti a Dio come si impegnano gli uni verso l’altro”. Dichiarano a Dio che “vogliono esserci gli uni per gli altri in ogni circostanza della vita” e pregano per “la forza per essere fedeli gli uni agli altri e per approfondire il nostro impegno”.

Secondo i fiamminghi questa decisione contribuirà “a una Chiesa ospitale che non esclude nessuno”, risponde “concretamente” e dà “sostanza alla volontà di prestare un’attenzione esplicita alla situazione delle persone omosessuali, dei loro genitori e della famiglia”.

La liturgia è stata elaborata nell’ambito del coordinamento Omosessualità e Fede, all’interno della Chiesa cattolica fiamminga, affidato a Willy Bombeek, per 16 anni portavoce dell’educazione cattolica delle Fiandre. «Io stesso sono gay e religioso, o religioso e gay, l’ordine non ha importanza. Le persone LGBT sono battezzate e sono parte integrante della Chiesa», ha dichiarato Bombeek.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA/MASSIMO PERCOSSI