ANSA/EPA/MOHAMED MESSARA

Secondo Amnesty International l’ultima esecuzione risale al 2014 ma il regime è accusato di sparizioni forzate e torture

La Guinea Equatoriale ha abolito la pena di morte. Lo ha annunciato la televisione di Stato, citando il presidente Teodoro Obiang Nguema Mbasogo, ritenuto uno dei più feroci capi politici al mondo.

Secondo Amnesty International, l’ultima esecuzione risale al 2014, ma il regime è accusato di sparizioni forzate, detenzioni arbitrarie e torture.

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/EPA/MOHAMED MESSARA