ANSA/STEFANO SACCHETTONI

A Pescara tre feriti in prognosi riservata. Disagi sulle linee ferroviarie, soprattutto nelle Regioni centrali

Il maltempo continua a tormentare l’Italia dopo la devastante alluvione che ha colpito parte delle Marche.

A Pescara, in Abruzzo, tre persone sono rimaste ferite in seguito a incidenti causati dal forte vento. Stando a quanto riferito dalla Polizia municipale di Pescara, due persone sarebbero cadute a terra, sbalzate dalle forti raffiche, mentre un addetto di uno stabilimento balneare sarebbe stato colpito da un oggetto mentre metteva in sicurezza la spiaggia.

La Prefettura del capoluogo ha riferito che i feriti sono ricoverati in prognosi riservata in codice rosso.

Disagi sulle linee ferroviarie

Le violente raffiche di vento hanno provocato disagi anche sulle linee ferroviarie, soprattutto nel Centro Italia. Il vento ha trasportato detriti e materiali di diversa natura (teloni, rami) sui binari.

I tecnici Rfi sono al lavoro per ripristinare la fruibilità in sicurezza dell’infrastruttura ferroviaria. I treni Alta Velocità, Intercity e Regionali sono stati cancellati o hanno subìto limitazioni di percorso.

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/STEFANO SACCHETTONI