ANSA/FABIO FRUSTACI

Secondo il presidente del Copasir si tratta di un dossier che non si sarebbe neanche dovuto aprire

Il caso delle presunte ingerenze russe sulla politica italiana sembrerebbe essere giunto al termine. A dichiararlo è il presidente del Copasir Adolfo Urso.

«Mi pare di poter dire che il caso è chiuso, e non si sarebbe dovuto neanche aprire – ha dichiarato Urso a margine dell’Assemblea degli Industriali a Vicenza – Purtroppo siamo nel corso di una campagna elettorale in cui si pensa a denigrare l’avversario».

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/FABIO FRUSTACI