SHUTTERSTOCK

Nicola Lo Presti era fuggito dagli arresti domiciliari e aveva fatto perdere le sue tracce per due giorni. Il 7 settembre si è consegnato ai carabinieri di Melegnano

Si costituisce in diretta e i social esplodono. Il rapper Nicola Lo Presti, fuggito dai domiciliari due giorni prima, si è consegnato ai carabinieri di Melegnano, nel Milanese, e ha immortalato il tutto con una diretta social con oltre 800mila visualizzazioni. Successivamente l’account del 29enne è stato chiuso.

Lo Presti si trovava gli arresti domiciliari dopo che nell’agosto 2020 i carabinieri lo avevano arrestato, insieme ad un amico, al Lido Conchiglie di Gallipoli (Lecce) con l’accusa di spaccio tra Milano e il Salento. Nella casa presa in affitto dai due amici i militari avevano trovato due chili e mezzo di hashish e due P38 senza matricola.

Mentre era ai domiciliari, il 29enne si era recato all’ospedale di Vizzolo Predabissi (Milano) per un gonfiore alla caviglia dove aveva il braccialetto elettronico, fornendo la documentazione medica ai carabinieri di Paullu. Il giorno dopo, però, i militari non lo hanno trovato nella sua abitazione.

Lo Presti aveva fatto perdere le sue tracce per due giorni, per poi presentarsi in caserma a Melegnano. È stato arrestato e portato nel carcere di Lodi.

di: Francesca LASI

FOTO: SHUTTERSTOCK