libia

L’Esercito Nazionale Libico ha precisato però di non controllare il greggio del Paese, primo produttore africano

L’Esercito Nazionale Libico del comandante Khalifa Haftar ha rivendicato il possesso della quasi totalità del petrolio libico che, per circa 9 decimi, viene prodotto proprio nell’area protetta dalla formazione del generale.

Il generale di brigata Ahmed al-Mismari, portavoce di Lna, ha riferito che l’Esercito si considera “custode” del petrolio, la principale risorsa economica del Paese, pur non controllandolo.

«Il gas che è importato dall’Italia, invece, è fuori dall’area che proteggiamo» ha specificato inoltre Mismari.

Stando a una recente classifica stilata dalla società tedesca Statista, la Libia è la prima potenza africana, la quinta araba e la nona al mondo per riserve di greggio.

Al momento, come ha riferito qualche giorno fa la Compagnia petrolifera nazionale libica, la produzione giornaliera di petrolio in Libia è tornata a 1,2 milioni di barili.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/ CIRO FUSCO