otranto

Cariddi si trova in carcere insieme al fratello, ex primo cittadino, con l’accusa di aver gestito una presunta associazione per delinquere finalizzata alla corruzione e a diversi altri reati

Si è tenuto oggi l’interrogatorio di garanzia del gip e dei pm titolari dell’inchiesta che ha portato all’arresto di 10 persone a Otranto, fra cui anche il sindaco Pierpaolo Cariddi e l’ex sindaco, suo fratello Luciano. Entrambi si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

I fratelli sono in carcere con l’accusa di aver organizzato e gestito una presunta associazione per delinquere finalizzata alla corruzione e a diversi altri reati, in favore di alcuni imprenditori turistici.

Fra gli altri 8 arrestati, ai domiciliari, c’è anche il presidente di Federalberghi Lecce, Raffaele De Santis.

Intanto, questa mattina Pierpaolo Cariddi ha rassegnato le sue dimissioni dalla carica di sindaco di Otranto con effetto immediato. L’ex primo cittadino era sospeso dal suo incarico dallo scorso 8 luglio in seguito a un divieto di dimora nel Comune di Otranto predisposto dalla Prefettura di Lecce nell’ambito di un’inchiesta su presunti intrecci tra politica e sanità nel salentino.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/CARABINIERI