polizia

Il 35enne è stato arrestato con l’accusa di lesioni aggravate e maltrattamenti

È finito in manette un 35enne campione di lotta greco romana che ha massacrato la sua compagna, provocandole una lesione all’occhio.

È stata la vittima, una cittadina sudamericana 31enne, a chiamare la polizia dopo l’ennesima aggressione da parte del compagno violento.

L’uomo l’avrebbe aggredita in casa la notte scorsa, nel quartiere di Marassi a Genova. Non si sarebbe trattato però del primo episodio, tanto che l’uomo si trova ora in carcere con l’accusa di lesioni aggravate e maltrattamenti, mentre la compagna ora è ricoverata al San Martino con una prognosi di 30 giorni.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/US POLIZIA