Stando a quando riferito dalla Tass sono accusati di difendere “un’agenda anti-Mosca”

La Russia ha vietato l’ingresso nel Paese a 30 cittadini britannici in quanto facenti parte di ‘strutture’ attive nel promuovere una cosiddetta “agenda anti-Russia”.

I cittadini sono stati definiti “lobbisti della Difesa britannica”.

Lo ha riferito la Tass.

di: Francesca LASI

FOTO: SHUTTERSTOCK