EPA/YULIA ZYRYANOVA / SPUTNIK POOL

Secondo il vicepresidente del Consiglio di Sicurezza di Mosca “la campagna militare passerà a un altro livello”

Su Telegram il vicepresidente del Consiglio di Sicurezza russo Dmitry Medvedev ha commentato la bozza delle garanzie di sicurezza per l’Ucraina proposta da Kiev come un “prologo alla Terza Guerra Mondiale“.

Secondo Medvedev: «naturalmente nessuno darà alcuna garanzia ai nazisti ucraini, dopotutto è quasi come applicare l’Art. 5 del Trattato della Nato. Se questi idioti continueranno a pompare senza freni il regime di Kiev con i tipi di armi più pericolosi prima o poi la campagna militare passerà a un altro livello».

Da Berlino giunge invece la notizia che il cancelliere Olaf Scholz oggi ha parlato telefonicamente per un’ora e mezza con il presidente russo Vladimir Putin. Scholz aveva avuto un colloquio telefonico il 7 settembre con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

Il cancelliere “in considerazione della gravità della situazione militare e delle conseguenze della guerra in Ucraina” ha cercato di spingere il presidente russo verso una soluzione diplomatica “basata su un cessate il fuoco, sul ritiro completo delle truppe russe e sul rispetto dell’integrità territoriale e della sovranità dell’Ucraina“.

di: Flavia DELL’ERTOLE

FOTO: ANSA/EPA/YULIA ZYRYANOVA / SPUTNIK POOL