locale impresa

Aumentano i fallimenti, + 2,2% nel secondo semestre 2022 rispetto al primo

L’ultimo rapporto dell’Eurostat conferma che in tutta l’Eurozona nel secondo trimestre del 2022 le registrazioni di nuove imprese sono diminuite del 2% rispetto al trimestre precedente. Un calo meno marcato ma evidente anche nell’Ue (-1,2%).

Anche nel primo trimestre il dato sulle nuove imprese si presentava negativo (-2% nell’area euro e -2,3% nell’Ue).

Per quanto riguarda l’Italia, la riduzione dei nuovi arrivati nel mercato è decisamente più marcata e cala del 5,2% nel secondo trimestre (nel primo il dato era -3,5%). Nonostante i dati negativi, il numero assoluto di registrazioni di imprese nei primi due trimestri sommati del 2022 rimane superiore al dato pre-pandemico.

Parallelamente aumentano, per il quarto trimestre consecutivo, le dichiarazioni di fallimento, aumentate nel secondo trimestre dell’anno del 2,2% rispetto ai primi tre mesi. Dato è infatti in crescita fin dal terzo trimestre del 2021, dopo aver registrato un sensibile calo dell’11% nel segmento precedente.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/EPA/Kai Foersterling