gerusalemme

Il 21enne avrebbe tentato di accoltellare gli agenti prima di venir ucciso con un colpo in testa. Secondo Wafa si trovava in casa sua

Ancora scontri e ancora sangue a Gerusalemme. Un 21enne palestinese ha tentato di accoltellare alcuni agenti della polizia israeliana impegnati in un’operazione nella zona Est della città ma è stato subito ucciso.

Secondo quanto ha riferito l’agenzia palestinese Wafa il giovane, Mohammed Shaham sarebbe stato colpito alla testa dagli agenti israeliani nella casa della sua famiglia. Lo avrebbe raccontato il padre del giovane ai media.

Ieri un palestinese di 26 anni si è costituito alla Polizia come autore della sparatoria contro un autobus nella Città Vecchia di Gerusalemme.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/PHILIPPE DESMAZES