Ancora ignote le motivazioni che hanno spinto un uomo al gesto

Un uomo si è schiantato con la sua auto in fiamme contro il Congresso Usa, per poi scendere dal veicolo, sparare diversi colpi in aria e infine suicidarsi.

Il fatto, avvenuto alle quattro del mattino di sabato (le 10 in Italia), è stata confermata dalla polizia di Capitol Hill.

«L’auto – riferisce la Polizia – ha preso fuoco dopo lo schianto, mentre l’uomo stava scendendo». I colpi sparati in aria non avrebbero ferito nessuno e non ci sarebbe stato nemmeno uno scontro a fuoco con gli agenti.

Ancora ignoti anche i motivi del gesto: il Congresso è infatti chiuso per la pausa estiva e non risulta che l’uomo avesse intenzione di aggredire obiettivi specifici o membri del Congresso.

di: Marianna MANCINI

FOTO: SHUTTERSTOCK

ARTICOLO IN AGGIORNAMENTO