carabinieri

È successo a Castellamare di Stabia nel napoletano dove il 45enne è ricoverato, non in pericolo di vita

Una vera e propria aggressione punitiva quella avvenuta a Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli, dove un uomo di 45 anni è stato accoltellato dai familiari di una donna di 40 anni con la quale intrattiene una relazione.

Ad aggredire l’uomo, che non è in pericolo di vita, sarebbero stati infatti il marito della donna, dal quale si stava separando, e i suoi due figli di 13 e 12 anni.

Il primo a colpire sotto casa sua con un coltello l’uomo sarebbe stato proprio il 13enne; mentre si dava alla fuga, la vittima è stata poi raggiunta anche dal marito e dall’altro figlio.

Data l’età dei due minori, i figli dell’aggressore non sono imputabili ma sono stati segnalati alla Procura dei minori. Il marito della donna è stato denunciato per lesioni personali aggravate e porto abusivo di arma da taglio, in concorso.

Il 45enne si trova in osservazione con una prognosi di 40 giorni e ferite alla scapola destra, al fianco sinistro e al braccio sinistro. La vittima sarebbe un volto noto dei teatri napoletani, ambiente in cui avrebbe conosciuto la donna.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/ UFFICIO STAMPA CARABINIERI