EPA/BORIS PEJOVIC

Una lite familiare si è trasformata in una strage

A Cetinje, in Montenegro, un uomo ha aperto il fuoco e ucciso 11 persone dopo una lite familiare.

Secondo la ricostruzione l’uomo ha dapprima aperto il fuoco contro la sua inquilina, uccidendo due bambini e la madre, poi ha rivolto la sua furia sulla folla. In tutto sono morte 11 persone.

Nel Paese sono stati proclamati tre giorni di lutto nazionale, bandiere a mezz’asta.

Ci sono 6 feriti, tre dei quali in gravissime condizioni in terapia intensiva.

Il primo ministro Dritan Abazovic ha scritto sul suo canale Telegram che l’incidente è stato “una tragedia senza precedenti”.

All’arrivo della polizia l’aggressore è stato ucciso dagli agenti.

di: Flavia DELL’ERTOLE

Aggiornamenti: Micaela FERRARO

FOTO: EPA/BORIS PEJOVIC