ANSA / CIRO FUSCO

È successo nel napoletano, tra le armi requisite anche una spada da samurai

Padre e figlio sono finiti in manette oggi a Napoli dopo esser stati trovati in possesso di svariate armi, tra cui anche una spada da samurai.

I due, incensurati, erano in scooter in via Nicolardi quando nel senso opposto è arrivata una pattuglia di carabinieri. Il più giovane ha estratto allora una pistola e l’ha lanciata verso il marciapiede in una mossa che non è sfuggita ai militari, i quali hanno prima bloccato il veicolo e poi recuperato l’arma.
Il 50enne è stato fermato il figlio è scappato ma è stato rintracciato pochi minuti dopo nella sua abitazione.

Qui, i carabinieri hanno trovato oltre alla browning calibro 6.35 anche un bastone telescopico, sei coltelli di varie dimensioni, una spada giapponese, un pugnale seghettato, una pistola a salve senza tappo rosso. E ancora, un kit di pulizia armi, un serbatoio per pistola calibro 6.35 mm, un fucile ad aria compressa e una valigetta con parti meccaniche di armi da fuoco. Nelle disponibilità dei due anche 1820 euro in contanti.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA / CIRO FUSCO