SHUTTERSTOCK

Il 21enne Loris Attolini le avrebbe infine lasciate andare in cambio di 90 euro e tenendo “come trofeo” il telefono cellulare di una delle due

In merito allo stupro delle due turiste francesi registrato a Bari, il pm ha richiesto l’arresto del 21enne Loris Attolini. Secondo quanto scritto dal magistrato, il giovane “non si è fatto scrupolo di sequestrare le due giovani donne, picchiarle, minacciarle, riducendo in stato d’impotenza e costringendole a subire una reiterata violenza” nonostante “si trovassero in un Paese straniero lontane dalla loro famiglia“, operando “con modalità violente e spregiudicate, che sembrano ispirate al noto film Arancia meccanica“, evidenziando un “atteggiamento sprezzante e del tutto indifferente alle suppliche” delle due vittime da parte del 21enne, assieme alla sua “spiccata capacita’ criminale” e “incapacita’ di autocontrollo“.

Al momento del rifiuto, avrebbe avuto “uno scatto d’ira” e “sbattuto una delle due contro la porta di ingresso colpendola al volto con almeno cinque gomitate, gettando le due ragazze in uno stato di prostrazione e di terrore circa la loro sorte, anche perché chiudeva la porta di ingresso a chiave e le bloccava in casa impedendo loro di uscire, così da indurle a cedere alle sue richieste“, si legge nell’imputazione.

Infine, le avrebbe lasciate andare in cambio di 90 euro e tenendo “come trofeo” il telefono di una delle due. Il gip ha disposto il carcere per il 21enne.

di: Federico ANTONOPULO

FOTO: SHUTTERSTOCK