ANSA/CLEMENS BILAN / STF

Lo ha reso noto Ministero ungherese Tecnologia e Industria

Secondo quanto dichiarato dal Ministero ungherese della Tecnologia e dell’Industria in un comunicato, le forniture di petrolio russo verso l’Ungheria sono riprese ufficialmente oggi, attraverso l’utilizzo dell’oleodotto Druzhba

«Grazie all’intervento dell’Ungheria, che si è fatta carico della tassa di transito, è stato possibile eliminare in breve tempo i problemi tecnici legati alla contabilità per riprendere (le forniture). Così, le consegne sono iniziate ieri e dalle ore notturne il petrolio è tornato a fluire ininterrottamente dalla Russia attraverso l’Ucraina fino all’Ungheria tramite l’oleodotto», ha sottolineato il ministero, ma che nonostante l’interruzione delle forniture, i consumatori nazionali “non sono stati minacciati da nulla, poiché il nostro Paese dispone di riserve sufficienti per diverse settimane“, ha concluso.

di: Federico ANTONOPULO

FOTO: ANSA/CLEMENS BILAN / STF