ospedale prato

Si tratta di quattro medici e un infermiere, indagati per l’omicidio colposo del 31enne deceduto due giorni dopo essere stato rimandato a casa dall’ospedale di Prato

Nel registro delle indagini sulla morte di Jonathan Gaddo Giusti, il 31enne dimesso dall’ospedale di Prato e deceduto dopo due giorni, sono state iscritte cinque persone.

Si tratta di quattro medici e un infermiere del pronto soccorso del Santo Stefano del capoluogo di provincia toscano. Il fascicolo è aperto per omicidio colposo.

Gaddo Giusti si era presentato al Ps per un dolore al torace, ma era stato subito dimesso. La Procura ha affidato l’autopsia a due consulenti.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/FACEBOOK/OSPEDALE SANTO STEFANO DI PRATO