Il mese scorso è stato segnalato il caso di un uomo non vaccinato che ha riportato una paralisi da polio

New York è in allarme: secondo le autorità sanitarie locali “potrebbero esserci centinaia o addirittura migliaia di casi non diagnosticati di infezioni sommerse” di poliomielite.

L’ultimo caso è stato registrato a Rockland, dove il mese scorso un uomo non vaccinato ha riportato una paralisi da polio.

Patricia Schnabel Ruppert, commissaria alla Salute della contea di Rockland, non nasconde la preoccupazione: «Mai pensato di poter vedere un caso di poliomielite negli Stati Uniti. Se si osserva un caso di paralisi da polio significa che non c’è una sola infezione. L’incidenza della forma di poliomielite che dà paralisi è inferiore all’1%», mentre “la maggior parte dei casi sono asintomatici o lievemente sintomatici, e questi sintomi spesso vengono ignorati“. L’Idea è che ci siano stati “centinaia, forse anche migliaia di casi di polio per poter osservare una paralisi” associata all’infezione.

«Questo è un problema molto serio per il nostro mondo globalizzato e dobbiamo tutti assicurarci che le nostre popolazioni siano adeguatamente vaccinate», sottolinea Rupert.

di: Federico ANTONOPULO

FOTO: PIXABAY