Facebook / Hollie Dance

L’ospedale in cui il 12enne era ricoverato in stato vegetativo aveva escluso la possibilità di qualsiasi altra opzione

Oggi il 12enne inglese Archie Battersbee è stato definitamente staccato dalle macchine che lo tenevano in vita dallo scorso 7 aprile. La madre ha dato notizia della sua morte, avvenuta due ore dopo l’interruzione della ventilazione artificiale.

Stamattina Hollie Dance aveva dichiarato a Sky News che l’ospedale “ha chiarito che non abbiamo più opzioni“. I medici, infatti, avevano diagnosticato ad Archie un’altamente probabile morte delle cellula celebrali a seguito di un incidente domestico.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: Facebook / Hollie Dance