PIXABAY

Un 62enne francese è stato salvato nell’Oceano Atlantico, a 14 miglia dalle isole Sisargas

Il salvataggio del 62enne protagonista di questa storia è stato descritto “al limite dell’impossibile” dai sommozzatori della Guarda Costiera spagnola. Un 62enne è riuscito a sopravvivere per 16 ore grazie a una bolla d’aria all’interno della sua barca a vela che si era rovesciata nell’Oceano Atlantico, a 14 miglia dalle isole Sisargas, al largo della regione spagnola della Galizia nord-occidentale.

Dalla barca a vela alle 20:23 di lunedì parte un segnale di soccorso. L’imbarcazione aveva da poco lasciato Lisbona, dal Portogallo è partito un mezzo di soccorso e un elicottero, per perlustrare la zona. Individuata la barca ribaltata un sommozzatore è salito sullo scafo e ha cercato, battendo su di esso, di capire se ci fossero segni di vita. Il 62enne ha risposto bussando a sua volta, a questo punto sono partite le operazioni di salvataggio, complicatissime a causa del mare estremamente mosso.

La guardia costiera ha attaccato dei palloni di galleggiamento all’imbarcazione, in modo di evitare che affondasse ulteriormente e ha aspettato fino al mattino. Tratto in salvo e trasportato in ospedale per accertamenti, il cittadino francese è stato dimesso poco dopo.

di: Flavia DELL’ERTOLE

FOTO: PIXABAY