Il 39enne, originario dell’Arabia Saudita ma nato in Canada, si era unito all’Isis nel 2013

Un cittadino canadese unitosi all’Isis nel 2013 è stato condannato all’ergastolo negli Stati Uniti per aver prodotto e narrato video di propaganda jihadista.

Mohammed Khalifa, questo il suo nome, 39enne originario dell’Arabia Saudita, si era unito agli estremisti islamici in Siria nel 2013.

Sotto processo negli Stati Uniti, a dicembre si era dichiarato colpevole, ammettendo di aver fornito ai seguaci dello Stato islamico materiale per commettere omicidi.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: SHUTTERSTOCK