Si è ucciso in carcere, aveva sgozzato il figlio a Morazzone

Davide Paitoni si è suicidato in carcere a Milano, dove era rinchiuso per aver assassinato il figlio, sgozzato il primo gennaio scorso.

Ieri il giudice aveva negato la perizia psichiatrica, stabilendo che le modalità con cui commise il reato erano talmente chiare da non rendere necessario l’esame.

Il procuratore della Repubblica di Varese ha dato comunicazione della notizia: «Davide Paitoni, accusato di aver ucciso il figlio Daniele di sette anni in Morazzone il primo gennaio scorso, si è suicidato nella sua cella nel carcere di San Vittore Il 6 luglio gli era stato notificato l’avviso di conclusione indagini in relazione all’omicidio del figlio e domani era fissata la discussione, con giudizio abbreviato, nel procedimento per tentato omicidio di un collega di lavoro».

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA