L’oppositore incarcerato lancia una nuova iniziativa, insieme a lui l’ex premier belga Verhofstadt, il Premio Pulitzer Anne Applebaum e la moglie

Alexei Navalny si fa sentire ancora dal carcere. Sul suo canale Telegram ha annunciato il lancio di un’organizzazione internazionale anticorruzione che sarà “completamente trasparente e comprensibile“.

Un anno fa circa la Fondazione anticorruzione russa (Acf) guidata dall’oppositore russo era stata dichiarata un’organizzazione estremista. Navalny, dunque, ci riprova.

Nel comitato consultivo dell’organizzazione siederanno l’ex primo ministro belga Guy Verhofstadt, il politologo Francis Fukuyama, la giornalista e storica vincitrice del Premio Pulitzer Anne Applebaum e la moglie di Navalny, Yulia Navalnaya.

Il nemico numero uno di Putin è apparso per l’ultima volta lo scorso giugno quando si è collegato tramite video alla prima sessione del processo a suo carico.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: SHUTTERSTOCK