ANSA/GIUSEPPE LAMI

Nullatenenti i fratelli Bianchi e gli altri imputati, la famiglia potrebbe chiedere allo Stato

La Corte d’Assise di Frosinone ha disposto il risarcimento alla famiglia di Willy Monteiro Duarte di 550mila euro, ma i fratelli Bianchi sono nullatenenti, come anche gli altri due imputati. Anche i genitori dei due fratelli ritenuti colpevoli di aver massacrato di botte Willy sono ufficialmente nullatenenti e prima di alcuni accertamenti percepivano il Reddito di Cittadinanza, che gli è stato poi tolto.

La disposizione della Corte è stata del risarcimento immediato di 200mila euro a ciascuno dei genitori della vittima e di 150mila alla sorella. Secondo l’avvocato della parte civile, Domenico De Marzi, il problema è che “non risultano avere nulla. Una causa civile per avere i soldi? Sarebbe difficile capire a chi farla“.

Gli avvocati della famiglia di Willy hanno spiegato che “ci sono state delle lettere, alcuni tentativi di stabilire contatti, ma nulla di più“, la famiglia potrebbe chiedere il risarcimento allo Stato e potrebbe anche rivolgersi alla Corte Europea per non aver protetto a sufficienza Monteiro.

di: Flavia DELL’ERTOLE

FOTO: ANSA/GIUSEPPE LAMI