Lagarde: “un segnale di forza”

La Croazia aderisce all’Eurozona. Per la presidente della Bce, Christine Lagarde, si tratta di un segnale di forza della moneta unica.

Il Consiglio dell’Unione Europea ha adottato oggi martedì 12 luglio gli ultimi atti giuridici che convalidano il passaggio della Croazia all’Euro il 1 gennaio 2023. L’ex Repubblica Jugoslava diventerà così il 20imo Paese membro della zona euro, 7 anni dopo l’ingresso della Lituania.

La Croazia abbandonerà la sua moneta nazionale, la kuna, che sarà cambiata al cambio di 7,5345 kuna per un euro.

«Vorrei congratularmi con il mio omologo, Zdravko Maric, e con la Croazia nel suo insieme – ha affermato il ministro delle finanze ceco Zbynek Stanjura, il cui paese detiene la presidenza di turno del Consiglio. – La Croazia ha soddisfatto con successo tutti i criteri economici richiesti e pagherà in euro dal 1 gennaio 2023».

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA