omicidio torino

Il giovane avrebbe aggredito il 56enne con calci e bastonate per futili motivi

La scorsa notte nel quartiere Borgo Vittoria di Torino un uomo di 56 anni è stato aggredito con pugni e bastonate fino a perdere la vita.

La polizia ha fermato un 20enne residente in una casa popolare di via Villar, a pochi passi dal luogo del delitto che sarebbe stato commesso per futili motivi.

Come hanno riferito alcuni testimoni, in piena notte il 20enne sarebbe sceso per strada in ciabatte lasciando aperta la porta di casa.

La versione è stata poi confermata dallo stesso 20enne durante l’interrogatorio davanti al pm; il giovane ha raccontato di aver fumato del crack nel suo appartamento e di essere poi uscito sul balcone. A quel punto Bernardi, nella piazza sottostante, gli avrebbe chiesto una sigaretta; il giovane ha poi dichiarato di essere sceso con un bastone che però non avrebbe utilizzato in quanto si sarebbe spezzato prima sul marciapiede.

Fra i due sarebbe poi nato un diverbio durante il quale il 20enne ha cominciato a prendere a schiaffi e pugni l’uomo, prendendo il suo zaino e portandolo in cantina. All’arrivo della Polizia nel luogo del delitto, il giovane si sarebbe poi consegnato agli agenti.

di: Marianna MANCINI

FOTO:ANSA/ALESSANDRO DI MARCO