le maire

Il ministro alle Finanze francese ha invitato a “prepararci” riducendo il consumo di energia: “vale per l’amministrazione pubblica, le imprese, le singole persone”

Il ministro francese delle Finanze Bruno Le Maire lancia l’allarme: al momento il taglio totale delle forniture di gas russo rappresenta “l’opzione più probabile”.

La Francia, anche grazie al nucleare, è uno dei Paesi europei che meno dipende dai rubinetti di Mosca, appena per il 17%. Nonostante questo Le Maire ha ribadito che è necessario “prepararci” e che il modo migliore per farlo “è di essere molto attenti al nostro consumo di energia. Vale per l’amministrazione pubblica, le imprese, le singole persone“.

Il ministro, al lavoro per esaminare quali imprese potrebbero essere costrette a ridurre della produzione per risparmiare energia, ha rilanciato anche progetti di nuove infrastrutture come i terminal galleggianti per la rigassificazione del gas liquefatto importato dall’estero.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/EPA/Julien Warnand