SAVERIO DE GIGLIO

È successo nel chietino. Il giovane, probabilmente affetto da un disagio psicologico, è in stato di arresto per omidicio

Tragedia familiare a Bucchianico nel chietino dove un uomo di 78 anni è morto dopo essere stato selvaggiamente aggredito dal nipote di 15 anni.

L’aggressione è avvenuta ieri pomeriggio. L’uomo è arrivano in Pronto Soccorso in condizioni gravissime con fratture maxillo-facciali al viso, il volto tumefatto e le costole rotto; è stato poi condotto nel reparto di Rianimazione dell’ospedale di Pescara, dove ha perso la vita questa mattina.

Secondo le prime ricostruzioni, il 15enne viveva con i nonni che lo avrebbero rimproverato perché trascorreva troppo tempo al telefono. A quel punto è scaturita una discussione culminata con un’esplosione di violenza da parte del giovane che ha massacrato il nonno colpendolo a ripetizione con una sedia e con un componente dell’aspirapolvere.

È stata la moglie dell’anziano a chiamare i soccorsi e i Carabinieri, che hanno trovato il 15enne scosso e sotto shock, barricato nella sua camera da letto.

Il giovane è stato arrestato per tentato omicidio e, dopo il decesso del nonno, dovrà rispondere di omicidio. Pare che il 15enne soffra di turbe psicologiche, forse derivanti da un disagio adolescenziale. Il ragazzo è stato quindi condotto in ospedale a Chieti dove si trova sotto osservazione.

di: Marianna MANCINI

FOTO: IMAGOECONOMICA/SAVERIO DE GIGLIO