La situazione sta rendendo sempre più difficile la vita ai cittadini

Il vescovo ausiliare di Roma, Mons. Benoni Ambarus, in riferimento al degrado urbano, ha dichiarato che Roma è soggetta al pericolo di diventare una sorta di “giungla urbana” e che c’è la necessità da parte delle istituzione di fare “uno scatto di dignità a fare delle scelte che sappiano di futuro, non di tornata elettorale”.

Il vescovo ha chiesto esplicitamente ai cittadini di non cadere nel “degrado umano“, seppur ammettendo che “i romani veramente fanno un corso di sopravvivenza quotidiana!“.

In merito alla gestione politica della Capitale e al degrado che sta dilaniando la capitale, il vescovo ha dichiarato a Vatican News: «Con i veti incrociati mi sembra che cadiamo nel provincialismo” e “questo non è tollerabile per la politica. Io penso che ai romani dovrebbe essere dato anche un premio perché arrivano alla fine della settimana senza avere ‘scapocciato’ troppo rispetto alla corsa a ostacoli che devono vivere su tutti i fronti. Bisogna che cominciamo tutti a parlare – dice mons. Ambarus -, a smascherare queste dinamiche e forse, lentamente, ce ne renderemo conto e cominceremo a fare una inversione di tendenza».

di: Federico ANTONOPULO

FOTO: ANSA/ANGELO CARCONI