PIXABAY

Tre morti nel mondo e balzo dei contagi

Nel mondo sono stati registrati tre morti a casa del vaiolo delle scimmie, in circa 10 giorni poi i contagiati sono aumentati drasticamente. Nel bollettino dell’Oms si legge che i decessi sono avvenuti negli ultimi giorni e sono avventi in Africa.

I contagi confermati dal laboratorio dal primo gennaio al 4 luglio risultano essere 6.027, 4.920 in Europa. Dallo scorso bollettino, del 27 giungo, l’aumento è stato del 77%. I Paesi in cui sono stati riscontrati i casi di Monkeypox sono 59, in cinque regioni dell’Oms (africana, europea, delle Americhe, del Mediterraneo orientale e del Pacifico occidentale). Nel 99,5% dei casi analizzati i pazienti sono di sesso maschile tra i 18 e i 44 anni (37 anni l’età mediana)

Secondo l’Oms “non possono essere escluse infezioni associate all’attività di assistenza sanitaria e sono in corso ulteriori indagini per determinare se i contagi registrati fra gli operatori siano dovuti all’esposizione professionale al virus. Ad oggi, tra i casi segnalati, 25 risultano essere sanitari“.

di: Flavia DELL’ERTOLE

FOTO: PIXABAY