beppe sala

Il sindaco di Milano a margine dell’incontro con il leader di IpF: “non mi candiderò a nulla, lo sottoscrivo”

Il sindaco di Milano Beppe Sala, che ieri ha incontrato il ministro degli Esteri Di Maio, scioglie le riserve sui suoi progetti politici futuri.

«Il tema del centro non mi intriga particolarmente, ma è una mia visione mentre qualcuno guarda e ha in testa l’idea del centro» spiega il primo cittadino che, rivolgendosi a “tutti quelli che hanno la volontà di pensare a una forza popolare“, ricorda anche che “un’interpretazione adeguata ai tempi della questione ambientalista ancora non la vedo“.

Sull’incontro con Insieme per il Futuro di Di Maio, Sala fa sapere che “ci confrontiamo su una serie di idee“, ma “da qui a dire che potrà nascere qualcosa con lui o con altri per me è prematuro“.

«Credo che lo stesso Di Maio stia costruendo quello di cui c’è bisogno, questa è la fase in cui tanti si parlano, io con lui parlo ma non c’è ad oggi un progetto per partire – prosegue Sala -. Se c’è da sottoscrivere da qualche parte che non mi candiderò a nulla, lo sottoscrivo, perché così sarà».

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA / Mourad Balti Touati