PIXABAY

La produzione diminuita del 5% preoccupa il governo di Delhi

L’export di tutti i tipi di farine indiane derivate dal grano vedrà una drastica diminuzione. La notizia arriva dalla Direzione generale del commercio estero con l’obiettivo di proteggere il mercato interno.

La riduzione scatterà il 12 luglio e gli esportatori dovranno ricevere una speciale autorizzazione direttamente dal governo. Una decisione spinta dalle “interruzioni nelle forniture globali di grano e farine hanno portato alla fluttuazione dei costi e a potenziali problemi sulla qualità” spiega Dgft.

L’india è il secondo Paese per produzione di grano (dopo la Cina), ma ne esporta solo il 2%, l’80% della produzione è destinata al consumo e lo stoccaggio interno. Quest’anno, a causa dei cambiamenti climatici, ha visto la produzione indiana del grano flettersi del 5%.

di: Flavia DELL’ERTOLE

FOTO:  PIXABAY