SHUTTERSTOCK

La Procura di Perugia ha disposto un’ordinanza di custodia cautelare: il reato ipotizzato è di violenza sessuale aggravata

 Un 30enne è stato arrestato con l’accusa di aver ripetutamente molestato una minorenne a bordo di un treno in transito nell’Alto Tevere umbro.

La Procura di Perugia ha disposto un’ordinanza di custodia cautelare a carico dell’uomo: il reato ipotizzato è di violenza sessuale aggravata.

Dalle indagini è emerso che il 30enne, già noto agli investigatori, aveva avvicinato la giovane sul vagone. In aiuto della ragazza era intervenuto un altro passeggero, che però è stato minacciato dall’aggressore.

La minore è riuscita a scendere alla stazione successiva e, una volta tornata a casa, ha raccontato l’accaduto ai genitori, che hanno sporto denuncia ai carabinieri.

Sono state così avviate le procedure d’indagine previste per i casi di “codice rosso”.

di: Francesca LASI

FOTO: SHUTTERSTOCK