Il rallentamento dell’economia pesa, tra inflazione e conflitto

L’euro tocca il minimo storico degli ultimi 20 anni sul cambio con il dollaro. La moneta unica del Vecchio Continente scende dello 0,9% a 1,0331 tornando ai livelli del dicembre 2002.

Secondo Neil Jones, capo del comparto valute a Mizuho, “la parità” con il dollaro “è solo una questione di tempo”: le probabilità che questa venga raggiunta entro la fine dell’anno sono salite al 60%.

Il repentino calo sarebbe una conseguenza del rallentamento della politica economica europea che porta la Bce a una mano meno aggressiva sui tassi.

Pesano, in modo particolare, gli ultimi dati su inflazione e guerra provenienti da Francia e Germania.

di: Alessia MALCAUS 

FOTO: PIXABAY