Il capogruppo della Lega: “siamo responsabili non fessi”. Zingaretti: “Draghi deve andare avanti”

È scontro in maggioranza tra Lega e Pd. Il capogruppo del partito di Matteo Salvini, Massimiliano Romeo, ha dichiarato: «siamo responsabili sì, ma non siamo fessi. Ci comportiamo bene ma dall’altra parte fanno un po’ casino e poi alla fine passiamo per i discoli di turno. Abbiamo fatto delle richieste molto esplicite con contenuti precisi, sulla base di quello che il governo farà faremo le valutazioni tutti insieme. Siamo una squadra, non ci saranno solo i parlamentari, i sindaci, i governatori che valuteranno. Ci sarà anche la base della Lega. Noi siamo leali e seri siamo entrati nel governo per rispondere ad un’emergenza pandemica e in questo momento vogliamo che la nostra gente e i ceti che rappresentiamo abbiano le risposte che chiedono».

Per quanto riguarda la posizione di Forza Italia, Antonio Tajani dichiara: «noi siamo favorevoli a che il governo arrivi fino a fine legislatura e stiamo lavorando per questo ma il governo non può essere snaturato da proposte che non hanno nulla a che fare con esso – ha spiegato facendo riferimento a Cannabis e Ius Scholae – La legge sulla cannabis e lo ius scholae, che la sinistra vuole imporre, non sono una priorità in questo momento».

Sul fronte Pd il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha dichiarato: «il Governo Draghi deve andare avanti. Sono convinto che una sintesi è possibile e può basarsi sul riconoscimento del pluralismo di questa maggioranza. Mi sembra che lo sforzo vada in questa direzione».

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA