incendio turchia ansa

Le fiamme hanno interessato un’area boschiva di 7.400 acri nella regione di Bordubet, nel sud-ovest del Paese vicino Marmaris

Per il quarto giorno di fila il sud-ovest della Turchia è interessato da un enorme incendio, alimentato dal forte vento. Oggi sono intervenuti anche velivoli con serbatoi di acqua dall’Azerbaijan e dal Qatar per sedare le fiamme, che si sono aggiunti ai 41 fra aerei ed elicotteri a caduta d’acqua schierati dal Governo insieme a 2.500 vigili del fuoco.

Anche se il ministro delle foreste turco ha affermato che l’incendio potrebbe essere vicino al contenimento («l’emergenza è in gran parte finita»), il vento rappresenta ancora un rischio preoccupante nella regione di Bordubet, vicino a Marmaris, sulla costa del Mar Egeo.

Più di 400 persone sono state costrette ad evacuare dalle loro case, 12 delle quale sono state curate in ospedale; due restano ricoverate per le ustioni riportate. In totale circa 7.400 acri di foresta sono stati interessati dalle fiamme.

Il ministro dell’Interno Suleyman Soylu ha fatto sapere che ieri le autorità turche hanno arrestato un uomo di 34 anni che avrebbe confessato di aver appiccato l’incendio dopo una lite con la sua famiglia.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA