ANSA/TINO ROMANO

Il ministero precisa: “le note sono tratte dall’edizione citata come fonte”

Una delle tracce della prima prova della maturità 2022 era incentrata su Pascoli ma, secondo un docente che insegna in una scuola superiore a Orzinuovi, nel Bresciano, nella prova c’era un errore.

Al centro dell’accusa la nota in merito al Femminil lamento della Poesia di Pascoli “La via ferrata“, che attribuisce il lamento appunto citato dall’autore al fatto che i “fili del telegrafo emettono un suono che talora pare lamentosa voce di donna“. Secondo il professor Francesco Uberti non è così: “il lamento viene paragonato da Pascoli al treno e non al telegrafo”.

Il ministero dell’Istruzione ha precisato che “le note non sono state elaborate dagli estensori della traccia, ma sono tratte dall’edizione citata come fonte. Nel caso della poesia “La via ferrata”, la nota in questione è tratta da “Poesie” di Giovanni Pascoli, Garzanti, Milano, 1994, note a cura di Maurizio Cucchi, poeta, critico letterario, traduttore e pubblicista italiano“.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA