sciopero ferroviario regno unito ANSA/EPA/TOLGA AKMEN

Dopo martedì scorso, prosegue la protesta del comparto: 80% dei treni cancellati

Prosegue per il second giorno lo sciopero dei trasporti ferroviari nel Regno Unito, il più vasto degli ultimi 30 anni.

La protesta, capitanata dal leader sindacale Mick Lynch, ha come oggetti di disputa l’aumento dei salari, gli esuberi e le condizioni di lavoro, in un testa a testa tra i lavoratori, le aziende del settore, e il Governo Tory di Boris Johnson.

L’iniziativa prevede tre giorni astensione dal lavoro alternativi, con lo stop dalle 7.30 alle 18.30. Al momento si conta la cancellazione dell’80% dei treni tra Inghilterra, Galles e Scozia.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA/EPA/TOLGA AKMEN