ANSA/TINO ROMANO

Nella nota il Ministero fa riferimento a un telegrafo, ma in realtà si parlava di un treno

Da un professore di una scuola di Orzinuovi arriva l’accusa diretta al Ministero dell’Istruzione che avrebbe sbagliato una note relativa alla traccia su Pascoli.

«Il Ministero nella nota numero 8 della poesia di Pascoli ‘La via ferrata’ attribuisce il ‘femminil lamento’ citato dall’autore al fatto che i “fili del telegrafo emettono un suono che talora pare lamentosa voce di donna”. In realtà non è così. Il lamento viene paragonato da Pascoli al treno e non al telegrafo» ha spiegato al Giornale di Brescia il professore Francesco Uberti.

di: Flavia DELL’ERTOLE

FOTO: ANSA/TINO ROMANO