Intercettate anche 32 sostanze sintetiche che eludono i controlli

Il 2021 è stato record storico di sequestri di cocaina, con oltre 20.7 tonnellate sottratte al mondo criminale. L’incremento rispetto all’anno precedente è del 47,66% e l’andamento dei primi mesi del 2022 sembra confermare il rilevante aumento dei volumi sottratti al mercato illecito. Il dato è emerso dalla relazione annuale della Direzione centrale per i servizi antidroga.

I sequestri di droga, sono nettamente aumentati: dalle 59 tonnellate nel 2020, si è saliti alle 91 tonnellate del 2021, con un incremento percentuale del 54,04%, oltre ai sequestri triplicati di Gbl (90 litri) e quelli di Ghb (5 litri), i due potenti sedativi noti anche come droga dello stupro.

Oltre alla cocaina, sono raddoppiati i sequestri di droga derivata dalla cannabis, sia hashish che marijuana, corrispettivamente +113% e +135%.

Inoltre, sono state rilevate 32 nuova sostanze psicoattive, di cui cinque mai individuate fino ad ora in Italia, prodotte con lo scopo di eludere i controlli.

In Italia, emerge il fenomeno di “una produzione outdoor nazionale, soprattutto in Sardegna” (+498% di marijuana e +150,62% di piante rispetto all’anno precedente). Aumentano inoltre del 10,61% in Italia sequestri di eroina nel 2021, pari a kg 567,52.

di: Federico ANTONOPULO

FOTO: SHUTTERSTOCK