ospedale palermo FRANCO LANNINO - ANSA

Il piccolo avrebbe bevuto da una bottiglietta offertagli da altri ragazzini. Indaga la Procura

Un bambino di 9 anni residente nella frazione di Pioppo di Monreale, in provincia di Palermo, è ricoverato da ieri mattina dopo aver ingerito del liquido contenente metadone.

La Procura ha aperto un fascicolo a carico di ignoti per chiarire come e perché il piccolo abbia assunto metadone, oppioide sintetico utilizzato sia come analgesico nelle cure palliative sia per ridurre l’assuefazione nella terapia sostitutiva della dipendenza da stupefacenti.

Secondo le prime ricostruzioni, dei ragazzini avrebbero offerto al bambino una bottiglietta spacciandola per tè. Dopo aver bevuto il piccolo è tornato a casa dove si è sentito male e ha avuto delle convulsioni.

Le condizioni del bambino, inizialmente gravissime, sarebbero migliorate ma la prognosi rimane riservata.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/FRANCO LANNINO